la staffetta della vita uau magazine
Cultura

Marina Chiarazzo: sogno di aprire un laboratorio d’arte per grandi e piccini

marina chiarazzo
avatar
Scritto da Irene Pagnini

A tu per tu con Marina Chiarazzo, artista barlettana.

A cura di Irene Pagnini

Parlaci di te, della tua esperienza nell’ambito del mondo dell’arte…

Mi chiamo Marina Chiarazzo, dipingo da sempre: posso affermare di essere nata con la pittura nel sangue! Sono nata a Barletta, città dove risiedo.

Sin da piccolina i miei notavano che ero molto brava a realizzare i miei disegni su fogli di risma ed anche a scuola, quando mi dilettavo aiutando anche gli altri. All’età di soli sei anni mi iscrivono al primo corso di pittura convinti che avessi delle potenzialità da esprimere.

Qual è, se c’è, il pittore nella storia al quale ti ispiri?

L’artista che prediligo, proprio perchè mi accomuna la visione artistica, é Andy Wharol.

Cerco di concentrare la mia idea di arte sulla stilizzazione. Comunque a me piace dipingere qualunque soggetto su qualsiasi supporto, ed in particolare i ritratti, infatti me ne son fatti molti di autoritratti stilizzati.

marina chiarazzo

Parlaci della tua ultima mostra…

Su suggerimento di amici ho scelto come location per la mia mostra il paese di Montaltino, frazione di Barletta. Ho scelto i quadri più significativi del mio percorso artistico realizzati con svariate tecniche (olio, tempera, acquerello, matite, pastello…) e su supporti diversi come la tela, le tavole, la carta.

Anche i soggetti sono vari: ritratti, paesaggi, natura morta. Anche autoritratti!

marina chiarazzo

E adesso una domanda con cui concludere questa chiacchierata… noi la chiamiamo domanda UAU: hai un sogno da realizzare, prima o poi, anche se al momento ti sembra impossibile da realizzare?

Ho da sempre il desideri di aprire un laboratorio d’arte per grandi e piccini, proprio come hanno fatto i miei maestri.

Spero di riuscire a realizzare il mio sogno… finora non ci sono riuscita. Vorrei trovare innanzitutto un luogo materiale, magari potrò farlo quando avrò una mia casa, rcavando una stanza – laboratorio, dove i piccoli possano apprendere. Infine vorrei rendere commerciali i miei quadri.

Grazie Marina e buona fortuna!

 

Per leggere altre interviste

Circo Nero Italia: la bellezza, il grottesco che vuole far viaggiare con la mente e con il cuore

Silvia De Santis, intervista alla cantante attrice e testimonial

 

 

 

 

Sending
User Review
0 (0 votes)