Cult - ura

Il Fuoco Dentro il romanzo di Barbara Baraldi

avatar
Scritto da Irene Pagnini

La tensione di un thriller, il ritmo di una canzone rock, l’intensità delle grandi storie d’amore. Il romanzo più noir e struggente di Barbara Baraldi.

«Janis Joplin faceva la spola per noi tra le porte dell’inferno e le porte del paradiso.»

Piero Pelù

Barbara Baraldi

Non sa dire, Janis, perché detesti tanto Port Arthur, la piccola città del Texas dove è nata e cresciuta. Forse è l’aria asfittica o il perbenismo imperante, oppure il fatto che, a parte lei, nessuno sembra accorgersi che il mondo sta cambiando. Sono gli anni Cinquanta e Janis è un’adolescente inquieta. Non è docile, non è gentile, non fa niente per apparire bella. Legge On the road e sogna di andarsene. I suoi genitori non la capiscono; come potrebbero? E i compagni aspettano che nessuno li veda per bullizzarla brutalmente nei corridoi della scuola. Così Janis si convince di non meritare amore. Di non meritare niente. Di sé apprezza solo una cosa: la voce, quel grido limpido e sporco che la libera da ogni dolore. C’è una vecchia foto in cui ha tre anni e sorride. Sul bordo sua madre ha scritto Si addormenta cantando. Non lo sa ancora, ma di cantare non smetterà mai.

Barbara Baraldi tinge di nero la storia della rocker più grande di tutti i tempi per dare vita a un romanzo travolgente. Janis divampa come un fuoco nei suoi perenni contrasti: il sogno di un’esistenza normale e la seduzione feroce del successo, la sete d’amore e la solitudine fuori dal palco, la disperazione cosmica e il tentativo di placarla nell’abbraccio dolce e spietato dell’eroina. E poi il sesso e le risse con Jim Morrison, l’alba al Chelsea Hotel insieme a Leonard Cohen, la fratellanza con Jimi Hendrix, l’attrazione devastante per Peggy Caserta. La musica, su tutto: estrema rivalsa, via di salvezza, dea consolatrice a cui immolare l’anima. Fino alla fine, e per l’eternità.

BARBARA BARALDI, originaria della Bassa Emiliana, è autrice di romanzi e sceneggiature di fumetti per la serie Dylan Dog. Ha esordito sulle pagine del Giallo Mondadori con La bambola di cristallo, uscito anche in Inghilterra e negli Stati Uniti. È stata scelta dalla BBC per il documentario Italian Noir. Con Aurora nel buio (2017, Premio Garfagnana in giallo e NebbiaGialla) e i sequel Osservatore oscuro (2018), L’ultima notte di Aurora (2019) e Cambiare le ossa (2022) ha ottenuto uno straordinario successo, confermato dal prequel La stagione dei ragni (2021), tutti pubblicati da Giunti.

(Ufficio Stampa Giunti Editore)

“Domani, 8 marzo, “Il fuoco dentro” esce in tutte le librerie. Io sarò a festeggiare Janis, nella giornata internazionale della donna, alla libreria Feltrinelli di Piazza Ravegnana, nella mia amata Bologna, sotto le Due Torri. Chiacchierano con me, William Piana (Radio Fujiiiko) e Mariangela Ciavarella (TRC).
Si fa che ci vediamo lì?”

Barbara

Sending
User Review
0 (0 votes)