Cult - ura

Facciamo spazio a nuove emozioni!

avatar
Scritto da Alessio Arcaleni

Inside Out 2 ci dice di… Fare spazio a nuove emozioni!

Alessio Arcaleni per UAU CULT

Con la fine della scuola, i giovani entrano nel proprio Mondo di appartenenza e credo che dovremmo cercare d’imparare ad ascoltarli e di conseguenza riuscire a parlare con loro e di loro, in modo efficiente. Anche il cinema ha cercato di raccontarli, cercando di entrare in un Mondo non semplice da affrontare.

Sono stati affrontati e raccontati in ogni genere; film, animazione, serie tv, da “ I 400 colpi” di François Truffaut a “Boyhood” di Richard Linklater , dalle serie tv “Gossip Girl” a “Geek Girl”. Ma anche l’animazione ha saputo lasciare la sua impronta, come nel caso di Inside Out 2, un film destinato a salvare l’estate del box office italiano e sicuramente diventando un esempio emblematico per le prossime generazioni.

Inside Out 2 ci dice di... fare spazio a nuove emozioni!

Non era semplice dare un seguito al primo film del 2015 che per la prima volta ha portato lo spettatore a scoprire un mondo che tutti conoscono, ma non siamo mai riusciti a vederlo ed è quello delle proprie emozioni dentro di noi. In questo secondo film Riley ha 13 anni ed è diventata una teenager e si appresta ad affrontare il liceo.

L’estate prima di questa nuova avventura scolastica, farà un’esperienza importante, che potrebbe segnare il suo futuro, cercando di fare nuove esperienze sociali in compagnia delle migliore amiche di sempre, in un camping estivo. Nella complessa rete delle emozioni di Riley, il quartier generale subisce un’inattesa trasformazione accogliendo nuove emozioni, tra cui Ansia, Invidia, Noia ed Imbarazzo, che cercheranno di convivere con le ben consolidate Gioia, Tristezza, Rabbia, Paura e Disgusto.

L’arrivo della pubertà è un grosso allarme che rende tutte le classiche emozioni più preoccupate ed in fervida trepidazione, oltre ai nuovi personaggi che condizioneranno a dismisura lo stato d’animo di Riley.

Le idee che hanno reso affascinante e coinvolgente questo film, sono quella di proseguire con la crescita della protagonista nelle due fasi importanti della vita e cioè la preadolescenza e l’adolescenza e allo stesso tempo aver creato la giusta confusione emotiva che regna tra i giovani a quell’età.

Il trailer

Anche se possiamo considerare questo film rivolto maggiormente ad un pubblico prettamente adolescenziale, credo che possa essere “girato” a chi giovane lo è stato in tempi diversi, senza avere un film di questo genere a disposizione, perché racconta in modo efficacissimo, ciò che anche chi è meno giovane ha passato qualche anno prima e cioè che fa anche bene attraversare momenti in cui ci si sente sopraffatti dal cambiamento, dalla paura e ci si sente confusi.

Un passaggio a cui nessuno di noi può sfuggire e sicuramente saranno utili nel nostro percorso di vita.

Inside out 2, uno dei migliori intrattenimenti Pixar

Un seguito che ha saputo ragionare in maniera fantastica sulle emozioni e riesce allo stesso tempo a divertire, emozionare e ti intrattiene fino al commovente finale. Una lunga attesa decisamente ripagata, anche dagli incassi dei primi tre giorni di programmazione, che hanno superato i 6 milioni di euro e che sicuramente non si fermeranno qui.

Sending
User Review
5 (1 vote)