Cult - ura

NEA Art Fest: poesia, teatro e oltre

avatar
Scritto da Sara Pellegrini

Nea Art Fest. La riappropriazione artistica dello spazio “scuola”.

Dal 25 al 29 luglio l’Istituto Armando Sforzi di Piano di Conca (LU) sarà gestito da un gruppo di giovani artisti toscani under 35 che trasformeranno la scuola in un luogo di arte. 5 giorni di teatro, poesia, arte visiva e musica, a ingresso libero dedicati al sogno e al rapporto delle nuove generazioni con il futuro. Nasce in Toscana un nuovo Festival di teatro, poesia, arte visiva e musica creato da giovani e dedicato ai giovani. Dal 25 al 29 luglio l’Istituto Armando Sforzi di Piano di Conca (LU) sarà l’anima della prima edizione di Nea Art Fest con eventi tutti a ingresso libero.

Il Festival ha l’obiettivo di riappropriarsi artisticamente dello spazio “scuola” che, secondo gli organizzatori Francesco Grossi, Lorenzo Volpe, Filippo Lai e Nadia Saragoni, è sempre più lontano dagli studenti e dai giovani.

Nea, infatti, è un termine greco che significa “le cose nuove”, ma è anche l’acronimo di Non è abbastanza: “Troppe volte abbiamo avuto la sensazione di non essere abbastanza. Ci chiedono di essere i migliori, di fare carriera, di sacrificare tutto pur di realizzarci e allo stesso tempo di essere felici e performanti. Siamo partiti da questo – afferma Lorenzo Volpe, Direttore Artistico del Festival – e abbiamo provato a ribaltare il soggetto della frase. Forse, non siamo noi a dover essere abbastanza. Forse, è la realtà che non è abbastanza per noi. -Non è abbastanza- diventa una provocazione, un progetto artistico, la possibilità di uno spazio condiviso. Diventa NEA, le cose nuove.”

nuovo Festival di teatro, poesia, arte visiva e musica creato da giovani e dedicato ai giovani,

Il tema scelto è dunque il sogno, declinato non solo in tutti gli aspetti della vita (lavoro, amore, relazioni, realizzazione personale), ma soprattutto nel rapporto delle nuove generazioni con il futuro.

Il Festival inaugura martedì 25 luglio alle ore 19:30 con l’apertura di Mostra di Nea, una mostra di poesia realizzata nei locali interni della Scuola. Le opere esposte sono realizzate partendo dal materiale poetico raccolto in questi mesi tramite una Call for poetry a livello nazionale. La mostra sarà aperta tutte le sere del Festival, a partire sempre dalle ore 19:30. Alle ore 21.30 si terrà Facciamo Musica, un concerto curato da Mattia Bezzini e Gioele Amoruso. Si esibiranno Oh Baro, WEZ e *PAUL.

Giovedì 27 e sabato 29 luglio, alle ore 21:30sarà presentato, in anteprima nazionale, Sogni d’oro di Tommaso Fermariello: regia di Lorenzo Volpe e musiche di Filippo Lilli; in scena Francesco Grossi, Filippo Lai, Nadia Saragoni, Lorenzo Volpe e alcuni giovani del territorio versiliese. Assistente alla regia Federico Franchina. Lo spettacolo, realizzato da tutti artisti under 35, mette in scena l’ossessione del successo, il terrore del fallimento e l’ansia di non sentirsi mai abbastanza.

Venerdì 28 luglio, alle ore 21.30, si terrà Facciamo Arte, una serata performativa di live painting, poesia e DJ SET – Disastro Cereso.

Durante tutte le serate del Festival, il locale “Civai alla libre” di Viareggio proporrà degustazioni e drink alcolici e analcolici. Nea Art Fest è finanziato con il contributo del Consiglio Regionale ai sensi della legge 3/2022, con la partecipazione del Comune di Massarosa ed è realizzato grazie al supporto dell’Associazione culturale i Nuovi.

NEA Art Fest

Per informazioni e prenotazioni: neartfest@gmail.comwww.noneabbastanza.it
Instagram: nea_artfest. Francesco Grossi Direttore Nea Art Fest, 3282149459
francescogrossi96@icloud.com

Filippo Lai. Responsabile Comunicazione Nea Art Fest

Sending
User Review
0 (0 votes)