la staffetta della vita uau magazine
Uau Music

Willie Peyote al Cortomuso Festival: tra De André e Gino Strada

Willie Peyote
avatar
Scritto da Elena Barbati

“Sarà una serata di citazioni, già l’avete capito”, esordisce così Willie Peyote dopo i primi brani in scaletta sul palco del Cortomuso Festival lunedì 23 Agosto presso l’Ippodromo Caprilli (Livorno).

Ed è così che l’artista torinese propone al suo pubblico Il Bombarolo, ricordando il Maestro De André e dipingendo il brano con una tinta contemporanea, certo, ma incisiva e puntuale.

Willie Peyote
© Sebastiano Bongi Tomà / Cortomuso Festival

Un grazie sincero

Willie è tanto euforico ed entusiasta di essere sul palco a saltare, quanto timido e forse imbarazzato nel ringraziare con voce calda e tenera il suo pubblico dopo ogni canzone.

Sì, perchè quando le luci si abbassano, al termine di un brano, Willie Peyote ringrazia. E lo fa con amore, con amore per la musica e per le persone presenti sotto palco, arrivate da ogni zona della Toscana per sentire dal vivo il suo Mai dire mai – Tourdegradabile.

© Sebastiano Bongi Tomà / Cortomuso Festival

Un artista impegnato

Durante la serata non è mancato un ricordo di affetto anche a Gino Strada, con Io non sono razzista ma…, preceduta dalla citazione “I diritti degli uomini devono essere di tutti gli uomini, proprio di tutti, sennò chiamateli privilegi”. Un momento di massimo rispetto e di calore da parte del pubblico, che l’ha ballata non senza indignazione e dispiacere.

Perché Willie Peyote è un artista impegnato: nella politica, nel sociale, nella vita. 

E nella cornice del Cortomuso Festival, location ideale per festival al chiaro di luna, si è impegnato per rendere – non Una Bella Giornata (canzone conclusiva) – ma davvero una bella serata.

Willie Peyote | Cortomuso Festival
© Sebastiano Bongi Tomà / Cortomuso Festival
Willie Peyote | Cortomuso Festival
© Sebastiano Bongi Tomà / Cortomuso Festival

E ora il Cortomuso Festival prosegue fino al 28 agosto all’Ippodromo Caprilli, sul cui palco si susseguiranno:

Giovedì 26 agosto – NADA DUO

Venerdì 27 agosto – IOSONOUNCANE

Sabato 28 agosto – COMA COSE

Questa sera, Mercoledì 25 Agosto, il Festival ospiterà l’iniziativa di beneficienza Livorno per Ca’ Moro della Fondazione Lem. Ha destato grande sensazione l’affondamento del Ca’ Moro”, il ristorante galleggiante che dal 2016 i livornesi erano abituati a vedere attraccato alla banchina di Piazza del Pamiglione e che dava lavoro ai ragazzi affetti dalla sindrome di Down.

Le prevendite per questa sera sono attive su Viva Ticket al link https://www.vivaticket.com/it/biglietto/livorno-x-ca-moro/162445.

Come già avviene per tutti gli altri concerti di Cortomuso Festival, anche i biglietti di “Livorno per Ca’ Moro” si possono acquistare alla biglietteria dell’Ippodromo Caprilli fino all’inizio dell’evento.

Buona musica!

Sending
User Review
0 (0 votes)